I TUOI DIRITTI

Può una compagnia aerea rifiutare il trasporto di un passeggero disabile o con mobilità ridotta?

Assolutamente no. Le compagnie aeree hanno l’obbligo di garantire il trasporto a qualunque persona con mobilità ridotta per disabilità, handicap o ragioni di età. Grazie al regolamento comunitario in materia di trasporto aereo di passeggeri con mobilità ridotta in vigore dal 2007, i passeggeri che rientrano in questa casistica devono ricevere un’attenzione ed un trattamento adeguati alla condizione. La società di gestione dell’aeroporto deve garantire l’assistenza in aeroporto e, insieme alla compagnia aerea, garantire le migliori condizioni di trasporto. Il passeggero con mobilità ridotta deve comunicare al vettore le sue esigenze entro 48 ore dalla partenza. In caso di mancata comunicazione della mobilità ridotta o disabilità da parte del passeggero il gestore non può negare l’imbarco al passeggero con mobilità ridotta, impegnandosi con il maggior sforzo possibile ad offrire assistenza.